Tra tutti gli indicatori disponibili per Metatrader 4 il nostro scopo é quello di selezionare i migliori indicatori per MT4.

La chiave è quella di creare una combinazione ideale di indicatori di MT4. A livello teorico, la combinazione migliore di indicatori MT4 è quella in cui ogni indicatore fornisce dati diversi a seconda della condizione di mercato senza quindi ripetere meramente i segnali forniti da altri indicatori.

Se si verificano situazioni nelle quali ci sono indicatori che mostrano esattamente la stessa informazione allora non ci saranno miglioramenti strategici, ovvero non verranno fornite informazioni aggiuntive.

Anche se molti ritengono che indicatori che forniscono la stessa tipologia di informazione possa essere un aspetto positivo, ovvero una conferma del segnale fornito da un altro indicatore, in pratica fornire la stessa informazione non è niente altro che duplicazione o ridondanza. Queste situazioni quindi intensificano la probabilità di generare dei segnali che si tradurranno con trades in perdita.

Per evitare situazioni del genere la cosa migliore è quella di capire a che cosa corrisponde ogni tipologia di indicatore.

Di seguito vengono elencate le principali categorie di indicatori presenti sulla piattaforma MT4:

  1. Indicatori di trend.
    Questi indicatori mostrano 3 tipologie di movimenti: rialzista, ribassista e laterale.
    Questi indicatori di trend ti aiutano a determinare la direzione principale oppure il trend dei movimenti dei prezzi in un certo periodo temporale. Detto più semplicemente, questi sono gli indicatori che permettono ai traders di vedere chiaramente i trend.
  2. Indicatori di volume.
    Questi sono utilizzati per specificare il grado di interesse che gli investitori hanno sul mercato. Ad esempio un volume alto suggerisce la possibilità di un nuovo trend, mentre aree di mercato dove il volume è basso lasciano trapelare una certa incertezza da parte degli investitori ed anche un certo disinteresse.
    Quando si fa trading sul forex i dati riguardanti il volume mostrano la somma delle attività in un determinato periodo di tempo.
  3. Indicatori di Momentum.
    Nel trading forex è importante conoscere qual è l’andamento al quale si muove un prezzo in uno specifico periodo temporale. Questi indicatori mostrano in tempo reale quanto è la forza di un trend. Il picco del momentum può essere visto come inizio di un nuovo trend e viceversa il minimo segnalerà il raggiungimento di un punto di debolezza del trend.
  4. indicatori di volatilità.
    Gli indicatori di volatilità mostrano la grandezza o magnitudine di una qualsiasi fluttuazione di prezzo. Attraverso qualsiasi mercato si potrà quindi capire si la volatilità è aumentata e diminuita. Le fluttuazioni di trend possono arrivare ad ondate, i periodi di bassa volatilità solitamente vengono rimpiazzati da periodi di alta volatilità e così via.
    Questi indicatori mostrano quanto sono intense tali fluttuazioni e possono quindi offrire un punto di vista più ravvicinato sui livelli di attività del mercato.
  5. Indicatori di ciclo.
    Qualsiasi mercato viene definito da un ciclo di pattern ripetitivi. Di solito tali pattern vengono decisi da eventi specifici del mercato, come le stagionalità ed altre teorie di mercato.

Dopo questa panoramica abbastanza completa, i traders dovrebbero capire perché è importante evitare l’utilizzo degli indicatori appartenenti alle stesse categorie. Se provate infatti a mettere insieme su un grafico alcuni indicatori dello stesso tipo vedrete che essi vi forniranno all’incirca gli stessi segnali.
Se gli indicatori mostrano gli stessi picchi negli stessi istanti questo finirà per fornirvi lo stesso tipo di informazioni. Ad esempio se utilizzo insieme l’RSI, il Momentum e l’Ultimate Oscillator essi mostreranno lo stesso comportamento. Per questa ragione è bene sceglierne uno ed ignorare i restanti.
Se seguirete questi principi basilari per selezionare i vostri indicatori potrete sfruttare al meglio i vostri strumenti grafici per l’analisi tecnica come fanno i traders con maggior esperienza.

Di Antonio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *